초록 close

Lo scopo di questo lavoro è di individuare le caratteristtiche sinttatiche di PRO che è presente nella frase del controllo in italiano sotto la teoria della grammatica generativa. Sotto la teoria della reggenza e del legamento, sono stati studiati tipi di sintagmi del controllo, la motivazione del PRO, la postulazione e distribuzione del PRO, e inoltre il rapporto con la traccia-SN della categoria vuota non solo in inglese ma in molte lingue. Di recente, le ricerche sono concentrate sulla verifica del caso di PRO, assumendo che PRO possa possedere il caso nonostante che sia un elemento invisibile. In quanto la condizione del caso ammetteva solo che gli elementi vivibili possono avere i casi, per cui il filtro del caso blocca l`assegnazione del caso al PRO nella frase di controllo. Tuttavia il PRO può avere il caso nullo nondimeno è un elemento che non ha la forma fonetica e coverto sotto il quadro teorico del minimalismo. Di conseguenza, ho cercato di verificare il caso nullo di PRO in italiano, applicando con il sistema della verifica del caso della toria di minimalismo. E inoltre ho dimostrato dei controesempi nei confronti della verifica o dell'assegnazione del caso nullo, introducendo la proposta di Cecchetto e Oniga(2004) in cui proppone che il caso nella frae del controllo in italiano esiste nel trasmettere o nel condividere il caso del controllatore. Vale a dire, i verbi che controllano del soggetto o del oggetto che possono trasmettere o condividere al PRO e poi esplicitamente al pronome seguito al verbo essere. Perciò il caso non esisterebbe. Tuttavia, la questione su di caso nullo in italiano non è così semplice, cioè che Nicolis(2008) dimostra ancora una possibilità che il verbo essere che possa avere un diverso caso rispetto a quello dei controllattori: caso nominativo, caso accusativo. Questo implica che ancora ci sono tante cose da individuare sul caso nullo o sul caso del PRO in italiano.